Furti estivi: come proteggere le vostre case

L’estate è certamente uno dei momenti più congeniali ai ladri che puntano a semplici e rapidi furti nelle case. L’italia, secondo recenti dati, è al secondo posto in Unione Europea in quanto a intrusioni con scasso nelle abitazione – seconda solo al Regno Unito. Purtroppo, le cose non migliorano di anno in anno. Complice la crisi, infatti, l’incidenza dei furti in appartamento sembra aumentare.

La partenza per le vacanze estive è sempre anche accompagnata dal dubbio di aver lasciato la casa senza alcun controllo. Esistono però alcune semplici cautele che possono essere adoperate per scoraggiare i ladri dal compiere furti, che possono forse apparire scontate ma che spesso si rivelano vincenti.

furti estivi

La cosa più importante da fare quando ci si allontana per lungo tempo da casa è evitare di comunicare a persone non fidate quando si ritorna, e quanto si prevede di restare fuori casa. Anzi, sarebbe meglio simulare la propria presenza in casa o almeno chiedere ad amici di andare periodicamente a aprire le finestre, controllare che tutto sia al proprio posto e di cambiare l’apparenza esteriore della casa (spostare un vaso, una bicicletta, abbassare una persiana) per dare l’illusione di una presenza continuativa.

Attraverso un controller digitale, invece, potete controllare l’accensione e lo spegnimento delle luci in momenti diversi della giornata, in stanze diverse.

Mettendosi nei panni dei malfattori, inoltre, non è complesso ipotizzare quali siano i luoghi scontati per celare oggetti di valore: vasi, quadri, armadi, cassetti, letti, tappeti. Tuttavia, ancora oggi moltissime persone scelgono di nascondere preziosi o gioielli in fondo ad un cassetto o dietro ad un quadro.

Se scegliete di tenere in casa qualcosa di prezioso, è meglio avere un po’ di fantasia. A volte, come dice giustamente la saggezza popolare, se vuoi nascondere qualcosa è meglio metterlo bene in vista – senza prendere comunque il consiglio troppo alla lettera.

Una buona idea, in caso di possesso di oggetti particolarmente importanti, è quella di proteggersi contro i furti con una buona polizza assicurativa. Esistono infatti assicurazioni specifiche per i furti, offerti da molte compagnie, a cui spesso possono tra l’altro aggiungersi garanzie accessorie: cambio delle serrature, serramenti, rifacimento dei documenti.

Il modo migliore per proteggersi, comunque, ed evitare le seccature che seguono ad un furto in casa – oltre all’amarezza di aver perso qualche cosa di importante – è di dotarsi di un valido sistema di antifurto domestico.

Esistono alcuni sistemi che si adattano perfettamente alla necessità di stare lontani da casa: anche una semplice rete di videocamere connesse ad internet vi permetterà di controllare l’andamento delle cose ed eventuali intrusioni indesiderate in remoto, restando comodamente connessi con il vostro smartphone. In alternativa, i sistemi con connessione diretta ad una centrale di polizia vi permetteranno di dormire sonni tranquilli: non appena l’allarme perimetrale dovesse scattare, una chiamata di aiuto verrà automaticamente inviata alla più vicina caserma delle forze dell’ordine, per assicurare un intervento tempestivo.