Che cos’è la building automation?

La gestione automatizzata dell’impiantistica di un immobile rientra nella vasta sfera della building automation, che in italiano si può tradurre in qualche modo come “edificio intelligente”.

Si tratta quindi del controllo automatico e centralizzato di elementi tecnici presenti in un edificio, come riscaldamento, ventilazione e aria condizionata, illuminazione, sicurezza e altri sistemi. Il controllo viene garantito da un Sistema di automazione o Building Automation System (BAS).

Building Automation

Gli obiettivi della building automation sono fondamentalmente migliorare il comfort di chi utilizza l’edificio, ma anche garantire un’efficacia funzionale ed la massima efficienza tecnica possibile. In questo ambito, dunque, rientra la riduzione del consumo energetico e dei costi operativi.

Un edificio che faccia uso di building automation è anche un esempio di sistema di controllo distribuito: vengono messi in rete specifici computer che controllano a loro volta una serie di device all’interno della struttura.

Il Building Automation System può essere usato ad esempio per mantenere un clima ottimale e costante all’interno di un intervallo specificato, fornire luce alle stanze sulla base di un programma o di un rilevamento di presenza, eccetera. Tuttavia il vantaggio di questi sistemi, che rappresenta anche uno degli elementi di distacco dall’ambito della domotica, è la possibilità di effettuare il monitoraggio in tempo reale e continuativo delle prestazioni e dei guasti dei dispositivi in tutti i sistemi, fornendo contemporaneamente un servizio di segnalazione in caso di malfunzionamento.

Oggi, quasi tutti gli edifici green sono progettati per accogliere un BAS, che avvicina all’ottimo lo sfruttamento delle caratteristiche tecniche dei vari sistemi di controllo presenti nella struttura.

La maggior parte dei sistema di automazione è, per così dire, nascosta dietro le quinte dell’edificio: si tratta di dispositivi hardware montati in modo da risultare nascosti sotto il pavimento o nel soffitto. Non mancano, naturalmente, le interfacce, che a seconda della dimensione e della portata dei BAS assumono forme diverse: spesso il controller del sistema esiste sotto forma di software su un computer o, nei casi più recenti, è implementano in una pagina web comodamente controllabile da qualsiasi terminale connesso alla rete.

I vantaggi della building automation sono notevoli:

Riduzione dei consumi
Controllo costante del sistema
Riduzione dei costi di manutenzione
Automazione dei processi di manutenzione
Estrema adattabilità a modifiche successive
Bassi costi di installazione
Possibilità di creare un database per un controllo specifico delle performance energetiche dell’edifico.