Sistemi di sicurezza: l’importanza di una corretta progettazione

La sicurezza domestica rappresenta oggi uno degli elementi distintivi che un compratore cerca in una proprietà. Assieme alla dimensione del terreno, la metratura e la posizione, il tipo di sistema di sicurezza domestica che una casa monta è ormai un fattore decisivo per gli acquirenti.

Questo orientamento, come si può immaginare, rende importanti le varie scelte in materia di progettazione non solo quando si vive in una casa, ma anche quando si desidera venderla.

progettazione

La domanda di sistemi di sicurezza è in continuo aumento e sempre più opzioni si rendono disponibili per l’uso residenziale e civile.

Certo, avere molte opzioni è sicuramente confortante nel momento di una scelta, perché la diversificazione delle offerte permette di trovare un caso che si adatti alla situazione specifica della propria casa. Tuttavia, a volte, questa situazione fa perdere di vista l’importanza della fase di progettazione dei sistemi di sicurezza nello stabilire il giusto assetto del sistema.

Infatti, quando si installa un sistema di allarme – destinato a proteggere la propria famiglia o la propria casa – è facile tralasciare l’impianto generale e ritrovarsi con un sistema invadente e magari non proprio adatto alla situazione specifica della casa.

Un esempio: la maggior parte delle persone non ha effettivamente bisogno di un apparato di identificazione delle impronte digitali. Si tratta di un surplus che può anche apparire interessante in un primo momento ma che, effettivamente, rischia solo di rendere tutto più complicato nella vita quotidiana. Inoltre, concentrarsi su optional come questo può distrarre dallo scopo principale, cioè evitare e monitorare le intrusioni indesiderate.

L’opzione migliore per la casa dovrebbe quindi essere rappresentata da un sistema sobrio ed efficace, che fornisca protezione, ma che non interferisca con la vita di ogni giorno. A questo nucleo si deve poi aggiungere ogni dettaglio utile a compensare le particolarità specifiche di ogni casa.

La cosa migliore da fare è esaminare personalmente l’immobile e porsi alcune domande essenziali: quali sono gli elementi di interesse da proteggere? Quali sono gli elementi del sistema di allarme imprescindibili per proteggere la casa?

Si deve prendere in esame ciascun dettaglio, non solo strutturale: porte, finestre, perimetro interno o esterno, garage, esigenze mediche e persone con difficoltà, vicini di casa, illuminazione intorno alla vostra proprietà, sulla strada e nel quartiere. È anche utile informarsi anche sulla tipologia di reati commessi nel quartiere o nella città.

Ci sono anche altri elementi che è importante analizzare. Ad esempio: che tempistiche dovrà osservare il sistema di sicurezza? L’approccio alla progettazione cambia, infatti, a seconda che desideriate un allarme che funzioni durante la notte, durante il giorno quando nessuno è in casa o in qualsiasi ora del giorno e della notte, anche quando siete presenti. Conoscere queste informazioni è decisivo, poiché determina il tipo e la quantità di sensori di rilevamento.

Una volta compiuta l’analisi della situazione, potete iniziare a identificare i sistemi più adatti a voi. La stragrande maggioranza dei proprietari preferisce fare ricorso al lavoro di un professionista per la consulenza, la scelta del prodotto e l’installazione vera e propria.

Interfacciarsi con un consulente esperto, infatti, è il modo migliore per far combaciare le esigenze specifiche della cosa con le possibilità tecniche.